Ti trovi qui: Home » Terza Missione » Scavi | Musei

Scavi e Musei

SCAVI ARCHEOLOGICI

Definizione: attività di scavo svolte dal dipartimento e attestate da una convenzione o da una autorizzazione documentata o da un contratto tra proprietario/gestore del sito e dipartimento.

Caratteristiche: si tratta della gestione di scavi archeologici finalizzata alla fruizione da parte del pubblico.

Procedura di attivazione: il docente/ricercatore impegnato in attività di scavo deve riferirsi al proprio dipartimento attestando la presenza di una convenzione o di un'autorizzazione documentata o di un contratto tra proprietario/gestore del sito e dipartimento.

Il Dipartimento per ogni scavo deve indicare:

  • la denominazione del sito;
  • il soggetto con cui è in convenzione o che autorizza lo scavo;
  • le finalità della convezione;
  • il servizio di gestione della fruizione del sito archeologico (apertura al pubblico);
  • il servizio didattico;
  • altre eventuali finalità (da specificare).

In via facoltativa può indicare:

  • il budget impegnato per la gestione dell’attività nell’anno;
  • il totale dei finanziamenti esterni ottenuti per la realizzazione dello scavo (in riferimento all’intero programma di scavo).

POLI MUSEALI

Definizione: strutture museali di cui l'università detiene la proprietà diretta o la gestione. Un polo museale può includere più siti museali.

Caratteristiche: la gestione presuppone un atto formale, quale una convenzione tra il museo e l’ateneo.

Procedura di attivazione: la rilevazione viene condotta a livello di ateneo e occorre indicare per ogni singolo polo:

  • la denominazione della struttura di gestione,
  • il numero di siti gestiti,
  • il numero di giorni di apertura, gli spazi dedicati,
  • i dipartimenti coivolti.

Inoltre l’ateneo può indicare le informazioni su:

  • le risorse dedicate,
  • il finanziamento esterno ottenuto per la gestione delle attività del polo;
  • la presenza di un sistema di rilevazione dei visitatori.